quasi 700 al via, presenti Alessandro Fabian e Anna Maria Mazzetti

Il Campionato Italiano Triathlon su distanza olimpica per Elite, Under23 e Age  Group,  in  programma a Revine Lago il 2 e 3 Luglio è ormai alle porte con quasi 700 triathleti al via.

Come  logico che sia, il gruppo più nutrito è quello degli Age Group che si attesta  vicino alle 650 presenze, con circa 50 tra Elite e Under 23 pronti a  conquistare  il  tricolore.  Tra  di loro spiccano certamente i nomi dei favoriti  Alessandro  Fabian  e  Anna Maria Mazzetti, che hanno conquistato risultati storici la scorsa settimana ai Campionati Europei.

Sia  Alessandro, con  il quinto posto, che Anna Maria, con la terza piazza d'onore, hanno infatti conquistato i migliori risultati di sempre per l'Italia nella rassegna continentale.

Il padovano Fabian dovrà fare i conti con avversari del calibro di Daniel Hofer dei Carabinieri, Alberto Casadei delle Fiamme oro e Davide Uccellari della Fiamme Azzurre.

Tra le donne invece Anna Maria avrà temibili avversari e compagne di nazionale come Charlotte Bonin, Daniela Chmet, portacolori rispettivamente Fiamme Azzurre e Fiamme oro.

Tanti come detto gli Age Group al via divisi nelle categorie S1(20-24 anni) - S2(25-29) - S3(30-34) - S4(35-39) - M1(40-44) - M2(45-49) - M3(50-54) - M4 (55-59) - M5(60-64) - M6(65-69) - M7 (70-74). Quindici i triathleti over 60 a dimostrazione di come sia uno sport che può essere praticato a tutte le età e sia utile, unito ad una corretta alimentazione, a mantenersi in forma.

Alessandro   Fabian  racconta  le  sue  impressioni  e  l'obiettivo  per  i Campionati Italiani:

"Il  risultato  dell'Europeo  ha  rispettato  in  pieno le mie aspettative: volevo arrivare tra i primi dieci e la quinta piazza è un ottimo risultato.

Alla  gara  erano  presenti  tutti  i  più forti atleti europei che sono ai vertici  anche  a  livello  mondiale  e  lottare  con  loro  è  stato molto appagante.  Per come sono fatto però non mi fermo certo a elogiarmi ma anzi prenderò  questo risultato come un punto di partenza per ottenere risultati sempre più prestigiosi.

Fino ad ora mi ero posto di raggiungere quattro obiettivi: tre di questi lo ho  gia  raggiunti  con  le  due World Championship Series e l'Europeo. Ora conto di raggiungere anche la vittoria dell'Italiano che mi sono prefissato fin  da  inizio stagione. I miei rivali certamente saranno agguerriti, come Uccellari, Hofer e Casadei ma arrivo in una buona condizione a Revine e non voglio  deludere. Per me è quasi una gara di casa essendo padovano e voglio non  tradire  le  aspettative  dei miei fan. Il percorso è molto tecnico e impegnativo,  con  due  salite  che faranno la selezione, soprattutto se il ritmo  sarà  alto.  Revine è un ottimo palcoscenico per il Triathlon con il Lago  e  la  natura  circostante.  Dopo l'Italiano andrò a Saint Moritz per preparare  i  mesi  di  agosto  e settembre al meglio dove avrò due impegni importanti, la preolimpica WCS sul percorso dell'Olimpiade e la gran finale WCS a Pechino. Ma ora sono tutto concentrato sull'Italiano per raccogliere, speriamo, un risultato importante."