Degasperi e Chmet mettono le mani sulla Triathlon Sprint Silca Cup

Revine Lago,
L'atleta Chmet a braccia alzate al traguardo - Photo credits: Fabio Dannunzio

Oltre 500 in gara oggi per il Prealpi Triathlon Fest, tra questi anche l'ex ciclista Curtolo
Minerva domina le staffette tricolori: finale Junior al fotofinish tra Fioravanti e Soldati

Hanno vinto i più forti. Alessandro Degasperi e Daniela Chmet, i favoriti della vigilia, hanno alzato la coppa a forma di globo al cielo. Oggi pomeriggio, nell'ambito del dodicesimo Prealpi Triathlon Fest, hanno dominato la Triathlon Sprint Silca Cup, dopo 750 metri di nuoto, 20 chilometri in bicicletta e 5 chilometri di corsa. Insieme a loro il grande popolo degli age group, con oltre 500 al via della gara open internazionale, “assiepati” in riva al lago di Revine.
Il portacolori del Cus Trento, che vanta, nel suo palmarès, medaglie europee (come nel 2007 e 2008 ai campionati europei di Ironman 70.3, solo per citare la rassegna più blasonata) e altri piazzamenti in varie competizioni internazionali in tutto il mondo, ha preso il largo dopo la frazione di ciclismo. Solo nella salita tecnica è riuscito a liberarsi della compagnia di Marco Corrà e Riccardo De Palma, gli junior che gli hanno dato filo da torcere. Poi, una volta presa saldamente la testa della corsa, il trentaduenne della Val di Fiemme ha fatto gara contro se stesso. Infine, l'arrivo trionfale nell'area verde di Santa Maria. “Sono soddisfatto della gara che ho fatto – ha detto il vincitore – nel secondo giro di ciclismo ho forzato e poi sono arrivato al cambio da solo. Torno sempre volentieri a Revine, campo gara ideale, chiuso al traffico, con un tratto di ciclismo impegnativo”. Dietro di lui sono finiti appunto i bravi Corrà (707) e De Palma (As Minerva). Bella la prova dell'atleta di casa, Gianpietro De Faveri (Gp Triathlon), alla fine settimo. “Ho nuotato forte, in bici ho cercato di fare la differenza e poi di difendermi nella corsa – ha sostenuto il 44enne – sono indietro di preparazione, ma ci tenevo ad essere qui”.
Anche in campo femminile, dietro alla veterana Daniela Chmet crescono le ragazzine “terribili”, come la vicentina Elisa Marcon che tiene duro finché ce la fa. Già in acqua a dettare il ritmo è la triestina classe 1979, che indossa la casacca delle Fiamme Oro. Ma all'uscita dal lago, poco distante, ci sono ancora Marcon e Ilaria Zane del Cus Trento. É ancora nel ciclismo che c'è la selezione. In zona cambio Chmet arriva sola e poi cavalca di corsa fino al traguardo. “Una bella gara, per il contesto, con un campo gara che è una certezza, e il bel pubblico ad incitarci”, afferma. Seconda piazza per Marcon di Triathlon Rari Nantes Marostica e terza per Zane.
Ma oggi è stato anche il giorno del popolo degli age group. Come l'ex ciclista professionista Alberto Curtolo che si è cimentato, per la prima volta, in un triathlon. La sua prima gara con indosso la casacca del Team Triathlon Pinarello. “Abbiamo avuto risultati tecnici di rilievo, con due vincitori di caratura internazionale – commenta il presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti – una gara, la Silca Cup, dove si sono messi in luce anche i giovani, come dimostra la classifica. E poi abbiamo visto in acqua, in bicicletta e di corsa atleti dai 15 ai 70 anni. Alla fine tutti insieme a continuare la festa. Perchè questo è il triathlon, sorrisi e spirito goliardico, questo è quello che da anni promuoviamo e continueremo a fare”.
Grandi emozioni anche in mattinata con le gare per l'assegnazione del titolo italiano a staffetta, categorie Juniores e Youth (A e B). La gara degli Juniores si è conclusa al fotofinish con Td Rimini a cedere, solo all'ultimo, su As Minerva Roma. Alessio Fioravanti infatti ha dovuto sprintare fino alla traguardo per portare la sua compagine alla vittoria. Proprio i romani sono stati autori di una gara di rimonta, soprattutto con la terza staffettista, Ilaria Fioravanti, che entrata in acqua in terza posizione e con un certo distacco, ha iniziato da subito a recuperare lo svantaggio. Alla fine Elena Bifano, del Bressanone Nuoto, è stata risucchiata e Sara Papais, Td Rimini, raggiunta. L'ultima frazione ha portato il romano Fioravanti e il riminese Giulio Soldati a un testa a testa infinito, vinto dal primo. A completare il podio Bressanone Nuoto. Nella categoria Youth (A+B) l'As Minerva Roma ha fatto il bis. Dopo la prima frazione, con il gruppone ancora compatto, si sono avvantaggiati As Virtus e Cus Propatria Milano. Ma ancora una volta il team Minerva è stato autore di una rimonta che gli è valsa la vittoria, questa volta su Cus Propatria Milano e su As Virtus.

Classifiche.
Campionato italiano staffette. Juniores. 1. As Minerva Roma (Sveva Fascetti, Delian Stateff, Ilaria Fioravanti, Alessio Fioravanti) 1h42'41''10, 2. Td Rimini (Luisa Iogna-Prat, Michelangelo Parmigiani, Sara Papais, Giulio Soldati) 1h42'41''70, 3. Bressanone Nuoto (Verena Steinhauser, Gianluca Purzer, Elena Bifano, Philipp Rottensteiner) 1h43'52''. Youth A e B. 1. As Minerva Roma (Michela Pozzuoli, Matteo Gala, Alessandra Tamburri, Lorenzo Rocchegiani) 1h42'45'', 2. Cus Propatria Milano (Carlotta Missaglia, Riccardo Ferlazzo, Marica Romano, Michele Bonacina) 1h45'59'' , 3. As Virtus (Federica Parodi, Alberto Chiodo, Francesca Massano, Riccardo Timossi) 1h46'44''.
Triathlon Silca Cup. Maschili. Assoluti. 1. Alessandro Degasperi (Cus Trento) 59'28''50, 2. Marco Corrà (707) 1h00'38'', 3. Riccardo De Palma (As Minerva Roma) 1h01'10'', 4. Jacopo Butturini 8707) 1h01'46'', 5. Tommaso Pavan (Cus Trento) 1h02'07'', 6. Mattia De Paoli (Liger Team Keyline) 1h02'23'', 7. Gianpietro De Faveri (Gp Triathlon) 1h02'39'', 8. Giulio Pugliese (Torrino Triathlon Team) 1h02'47'', 9. Gianluca Pozzatti (Cus Trento) 1h04'00'', 10. Raffaele Piccinonno (Triteam Pordenone) 1h04'15''. Categorie. Junior. 1. Marco Corrà (707) 1h00'38''. M1. Gianpietro De Faveri (Gp Triathlon) 1h02'39''. M2. 1. Diego Gazzari (Td Rimini) 1h05'27''. M3. 1. Francesco Zane (A3) 1h05'59''. M4. 1. Vladi Vardiero (Sporting Club Noale) 1h16'27''. M5. 1. Giorgio Piagnani (Treviso Triathlon) 1h26'02''. S1. 1. Riccardo De Palma (As Minerva Roma) 1h01'10''. S2. 1. Mattia De Paoli (Liger Team Keyline) 1h02'23''. S3. 1. Alessandro Degasperi (Cus Trento) 59'28''50. S4. 1. Antonino Greco (Polisportiva Riccione) 1h04'55''. Youth B. 1. Luca Vergallitto (Cus Propatria Milano) 1h09'14''.
Femminili. Assoluti. 1. Daniela Chmet (FF. OO.) 1h07'58'', 2. Elisa Marcon (Triathlon Rari Nantes Marostica) 1h10'33'', 3. Ilaria Zane (Cus Trento) 1h11'16'', 4. Nika Kozar (Slovenia) 1h12'38'', 5. Daniela Pallaro (Padova Triathlon) 1h12'59'', 6. Greta Vettorata (Liger Team Keyline) 1h14'00, 7. Martina Balestra (Pool Sport) 1h15'26'', 8. Annalisa Bertelle (Gp Triathlon) 1h17'58'', 9. Lisa Watschinger (Alta Pusteria) 1h20'29'', 10. Giulia Ramponi (Padovanuoto Dynamica) 1h21'02''. Categorie. Junior. 1. Elisa Marcon (Triathlon Rari Nantes Marostica) 1h10'33''. M1. 1. Daniela Pallaro (Padova Triathlon) 1h12'59''. M2. 1. Orietta Poles (Reaction) 1h32'12''. M3. 1. Antonella Cason (Treviso Triathlon) 1h23'47''. M4. 1. Paola Giusti (La Fenice Triathlon) 1h32'15''. S1. 1. Ilaria Zane (Cus Trento) 1h11'16''. S2. 1. Silvia Maria Pasquale (Asd Cnm Triathlon) 1h22'41''. S3. 1. Daniela Chmet (FF. OO.) 1h07'58''. S4. 1. Chiara Stefani (Liger Team Keyline) 1h25'25''. Youth B. 1. Lucrezia Casarini (Raschiani Triathlon Pavese) 1h26'18''.

Leggi il comunicato stampa (PDF)
Classifica finale (PDF)
Classifica finale tricolori giovani (PDF)