Junior Meeting da record: quello nel martello allieve femminile

CONEGLIANO,
Misura record italiano

Lo stadio comunale Soldan pieno di giovani a “lavorare” per i giovani
La padovana Giulia Camporese stabilisce per 2 volte il record italiano

CONEGLIANO - Un'edizione da record, la dodicesima. Oggi lo stadio comunale Narciso Soldan di Conegliano è stato il teatro di un record italiano. Quello nel lancio del martello. Protagonista allo Junior Meeting di Conegliano l'allieva di 17 anni Giulia Camporese, capace di migliorare il primato italiano per ben due volte, al secondo e al sesto lancio. La padovana del Cus Padova ha lanciato prima a 62,54 metri, balzando prima nelle liste all-time della categoria. Una misura che ha dato ulteriore grinta alla lanciatrice, che dopo due nulli, al quinto lancio ha toccato i 62,22 e al sesto si è liberata del martello facendolo volare a 63,02 metri. “Sei anni fa ho incominciato con la velocità per seguire degli amici – racconta la studentessa di ragioneria – tre anni dopo per caso il mio allenatore mi ha detto di provare il martello ed è andata bene”. Nel 2012 Camporese ha vinto i campionati italiani e ottenuto il minimo per i mondiali allievi che si disputeranno in Ucraina quest'anno.
Gloriosa dunque la pedana del lancio, che però ha concluso la sua attività proprio nel giorno della Festa della Liberazione. “E pensare che proprio domani il campo numero 3 adibito ai lanci, dal disco, al giavellotto, al peso sarà dismessa per i lavori di sistemazione e per tutto il prossimo anno non sarà utilizzabile – afferma il presidente di Atletica Silca, Francesco Piccin – davvero un peccato. Nel frattempo speriamo di trovare una buona location per l'allenamento. Per quanto riguarda il meeting sono contento della partecipazione del pubblico e soprattutto dei nostri ragazzi che si sono dati da fare per organizzare, predisporre e gestire il campo gara e che hanno avuto il plauso dal giudice federale Luciano Cestaro. Il prossimo appuntamento che speriamo si caratterizzi per un altro record italiano è quello con il ventitreesimo meeting Città di Conegliano, un classico dell'estate atletica trevigiana in calendario venerdì 7 giugno”.
Quella di oggi è stata una giornata di festa e sport, con tantissimi ragazzini a confrontarsi nello spirito del sano agonismo. A organizzare la manifestazione, gara regionale per le categorie ragazzi, cadetti, allievi e juniores e seconda apertura regionale assoluta dedicata al lancio del martello, sono stati i giovani di Atletica Silca Conegliano.
A mettersi in luce, con due prestazioni da personale, in particolare, proprio due atleti di casa, portacolori di Atletica Silca Conegliano e della gemella Silca Ultralite Vittorio Veneto. Si tratta rispettivamente di Fabrizio Talamini che ha vinto i 300, categoria cadetti, in 37''07 e di Giorgino Gjeli, lo junior che ha scagliato il peso a 14.46 metri. Cambio di specialità ma non di gradino del podio per Nikol Marsura (Trevisatletica) che abbandonati per una volta i 1000 vince i 300 in 42''34. Buone anche le prestazioni del bellunese Enrico Riccobon, che ha chiuso i 1500 junior in 3'57''80 e dei velocisti vicentini allievi nei 100 (Beatrice Fiorese ha corso in 12''45 e Francesco Tarussio in 11''16).
C'è stato spazio per i Cas, i centri di avviamento allo sport con la predisposizione di un percorso a stazioni e dei 60 metri dedicati ai bambini nati nel 2002 e nel 2003.

CLASSIFICHE.
12° JUNIOR MEETING.
RAGAZZI. 60: 1. Leonardo Verrati (La Fenice 1923 Mestre) 8''33. 1000: 1. France Matthew De Rossi (Ga Aristide Coin Venezia 1949) 3'01''52. Vortex: 1. Luca Olivotto (Pol. Vodo di Cadore) 41.94. CADETTI. 300: 1. Fabrizio Talamini (Atl. Silca Conegliano) 37''07. 1000: 1. Matteo Zaniol (La Fenice 1923 Mestre) 2'51''76. Salto in lungo: 1. Davide Arpioni (Nuova Pol. Dil. Libertas Sacile) 5.48. ALLIEVI. 100: 1. Francesco Tarussio (Atl. Vicentina) 11''16. 1500: 1. Francesco Celato (Athletic Club Belluno) 4'16''24. Peso: 1. Mattia Vendrame (Atl. Brugnera Friulintagli) 14.25. JUNIOR. 100: 1. Matteo Bonora (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 11''55. 1500: 1. Enrico Riccobon (Athletic Club Belluno) 3'57''80. Peso Junior. 1. Giorgino Gjeli (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 14.46.
RAGAZZE. 60: 1. Raliza Polesel (Nuova Atl. Roncade) 8''47. 1000: 1. Costanza Lucheschi (Atl. Silca Conegliano) 3'26''03. Vortex: 1. Elena Dalla Rosa (Usr Lasen – Latte Albaluna) 42.13. CADETTE. 300: 1. Nikol Marsura (Trevisatletica) 42''34. 1000: 1. Giada Stanissa (Trieste Trasporti Cral) 3'07''35. Giavellotto: 1. Cristina Corona (Gr. Marc. Calalzo Atl. Cadore) 33.89. ALLIEVE. 100: 1. Beatrice Fiorese (Atl. Vicentina) 12''45. 800: 1. Alice Montalto (Athletic Club Belluno) 2'25''93. Salto in lungo: 1. Francesca Bianco (Atl. Vis Abano) 5.46. JUNIOR. 100: 1. Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina) 12''77. 800: 1. Eleonora Lot (Atl. Silca Conegliano) 2'28''35. Salto in lungo: 1. Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina) 5.90.

MARTELLO (Seconda apertura regionale). UOMINI: 1. Francesco Vendrame (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 48.27. JUNIOR: 1. Michele Friso (Assindustria Sport Padova) 56.37. ALLIEVI: 1. Omar Venuda (Ga Aristide Coin Venezia 1949) 55.50. DONNE: 1. Annarita Maschietto (Atl. Silca Conegliano) 44.04. ALLIEVE: 1. Giulia Camporese (Cus Padova) 63.02.

Leggi il comunicato stampa (PDF)