Marco Della Venezia (Liger) e Laura Thomas (Treviso) i più veloci nel triathlon sprint di Farra d’Alpago (BL)

FARRA D'ALPAGO,
Spinazzè al traguardo

Duecento cuffie gialle e viola colorano il lago di Santa Croce, in Alpago
"Podi" assoluti con Casadei (Fiamme Oro) e Franceschet (GP Triathlon) e Spinazzè e Mazzer (Silca Ultralite)

Ieri volontario, oggi campione. È Marco Della Venezia (Liger Team), il 21enne che dopo aver dato una mano nell'organizzazione del campionato italiano di triathlon olimpico sabato a Farra d'Alpago (BL), oggi ha fatto siglare il miglior tempo nel triathlon sprint, gara rank. Al femminile, sullo splendido scenario del lago di Santa Croce, la più veloce è stata Laura Thomas (Triathlon Treviso). Gloria anche per le società organizzatrici, Gp Triathlon e Silca Ultralite Vittorio Veneto, che hanno piazzato sul virtuale podio generale Teresa Franceschet (secondo miglior tempo) e gli Youth B Federico Spinazzè ed Erica Mazzer (entrambi terzi e volontari sabato con tutti i giovani compagni di squadra).
Dopo lo spettacolo agonistico di ieri, con la gara che ha incoronato Annamaria Mazzetti e Davide Uccellari come nuovi campioni italiani assoluti di triathlon olimpico e Angelica Olmo e Dario Chitti tricolori under 23, oggi l'Alpago ha accolto oltre 200 triathleti che si sono confrontati sulla distanza di 750 metri di nuoto, 20 km in bici e 5 a piedi. Alle 10.30 il via della gara maschile, cinque minuti dopo è toccato alle donne.
A condurre il ritmo, al maschile, è subito Della Venezia, il favorito di giornata. È lui a uscire per primo dal lago, a salire la leggera rampa che porta in zona cambio e a togliersi la muta. Dietro di lui ci sono però il poliziotto Alberto Casadei (sesto ieri nell'olimpico tricolore) e il 17enne Spinazzè. In bici il trio si compatta e spinge a tutta. Sanno che dietro Massimo Cigana (Eroi del Piave), uscito decisamente attardato dopo il nuoto, al primo colpo di pedale ha già lanciato la rimonta. Ma 20 km sono troppo pochi. I tre davanti spingono (soprattutto Casadei) e Cigana riesce a recuperare "solo" un minuto. In zona cambio Della Venezia, Casadei e Spinazzè entrano insieme, ma è il portacolori di Silca Ultralite a guadagnare secondi preziosi e a uscire per primo dalla zona transizione. Della Venezia però vuole vincere. Alla fine del primo giro il mestrino ha già ripreso la prima pozione e metro dopo metro incrementa il vantaggio, fino a concludere in 57'10''. Secondo Casadei in 57'40'' e terzo Spinazzè in 57'50''. Non ce la fa, questa volta, a recuperare il gap, Cigana che chiude in 58'25'', quarto miglior tempo.
"Ci tenevo a far bene, anche perché questa gara era l'ultima in preparazione del mezzo ironman di Pescara della prossima domenica – dice il vincitore, studente universitario in economia e commercio e in estate cameriere – spero di qualificarmi per i mondiali del mezzo ironman che si terranno a fine agosto in Austria". Per lui, nel 2014, il titolo italiano di triathlon medio, categoria S1 e il titolo a squadre con il Liger Team nella medesima distanza.
La cronaca della gara femminile vede Franceschet prendere la testa del gruppo e dopo il giro a nuoto uscire per prima dal lago e lanciarsi nella frazione di ciclismo in solitaria. Dietro ci sono Thomas e Mazzer, con quest'ultima che in bicicletta raggiunge la prima per fare gara assieme (si danno infatti i cambi ogni 500 metri). Al ritorno in zona cambio le due hanno guadagnato, Franceschet è poco più avanti. Mazzer ormai vede l'altra vittoriese, ma a metà frazione un forte dolore al fegato rallenta la sua azione. Ad approfittarne è Thomas che rientra prima sulla sedicenne con divisa biancorossa e poi su Franceschet, per andare a tagliare il traguardo con il miglior tempo in 1h11'42''. Per Franceschet il crono di 1h12'54'', per Mazzer di 1h13'03''.
"Non mi aspettavo questo risultato – commenta la 44enne di Treviso – è andata al di sopra delle aspettative. A nuoto è andata bene, nel ciclismo ho contenuto il distacco, a piedi sono riuscita a recuperare e piano piano ho preso Mazzer e poi Franceschet. Dedico questa vittoria al mio gruppo, il Triathlon Treviso, che mi permette di allenarmi con tanto entusiasmo".
Soddisfazioni in casa degli organizzatori che, accanto al successo della manifestazione, possono vantare anche i successi dei propri atleti.
"L'Alpago con il lago di Santa Croce si è dimostrata una località perfetta per il triathlon, grazie alla bellezza della natura e ai percorsi che si possono ricavare – affermano Gianpietro De Faveri del Gp Triathlon e Aldo Zanetti, presidente di Silca Ultralite – il paese poi ha avuto la novità di avere gli atleti dietro la chiesa, in piazza, vicino alla porta di casa. L'organizzazione congiunta di Gp Triathlon e Silca Ultralite si è dimostrata all'altezza e funziona davvero bene. Sabato abbiamo avuto buoni contenti tecnici, in un percorso dove a vincere sono stati i triathleti attualmente più in forma. Oggi la gara aperta a tutti, anche agli age group. Ciliegina sulla torta i podi dei nostri atleti. Un grazie particolare, oltre che all'amministrazione locale, alla Pro Loco e alla polizia locale, a tutti volontari impegnati in questo weekend".
Sul palco, per le premiazioni, oltre al vicepresidente della Fitri, Roberto Contento, il sindaco di Farra d'Alpago, Floriano De Pra insieme ad alcuni assessori e consiglieri e altri amministratori locali.

Per risultati, foto e video visitare i siti internet www.gptriathlon.it , www.silcaultralite.it e www.atleticasilca.it e la pagina Facebook "Silca Ultralite Triathlon".
Accanto a Gp Triathlon e Silca Ultralite (con supporto di Maratona di Treviso e patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Belluno e Comune di Farra d’Alpago) nell'organizzazione del weekend tricolore, ci sono Ecobox, Giancol, Vivisport, Silca, Méthode, Ca' Salina, PaleXtra, Piovesana e Banca Prealpi, oltre agli sponsor federali Arena, Brooks e Keforma e ai "Fitri Friends" CZ e Tenute dell'Olivastro.

Triathlon sprint rank (750 km a nuoto, 20 km in bici, 5 km a piedi)
Domenica 7 giugno 2015

Ordine d'arrivo generale.
Femminile. 1. Laura Thomas (Triathlon Treviso) 1h11'42'', 2. Teresa Franceschet (Gp Triathlon) 1h12'54'', 3. Erica Mazzer (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 1h13'03'', 4. Silvia Tabacco (Vicenza Triathlon) 1h13'11'', 5. Giulia Jedreycic (A3) 1h16'00''.
Maschile. 1. Marco Dalla Venezia (Liger Team) 57'10'', 2. Alberto Casadei (Fiamme Oro) 57'40'', 3. Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 57'50'', 4. Massimo Cigana (Eroi del Piave) 58'25'', 5. Marco Nicoletti (Liger Team) 1h01'14''.
Vincitori di categoria. Femminile. Youth B. Erica Mazzer (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 1h13'03''. Junior. Giulia Jedreycic (A3) 1h16'00''. S1. Teresa Franceschet (Gp Triathlon) 1h12'54''. S3. Valeria Poltronieri (Kino – Mana) 1h16'52''. S4. Francesca Manfè (Reaction) 1h21'10''. M1. Silvia Tabacco (Vicenza Triathlon) 1h13'11''. M2. Laura Thomas (Triathlon Treviso) 1h11'42''. M3. Marta Martignon (Eroi del Piave) 1h28'48''. M4. Antonella Cason (Triathlon Treviso) 1h20'29''. M5. Rossella Carletti (Cus Ferrara) 1h38'32''.
Maschile. Youth B. Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 57'50''. Junior. Matteo Forte (Altopiano 7C) 1h04'38''. S1. Marco Dalla Venezia (Liger Team) 57'10''. S2. Mattia Ceola (Padovanuoto Fidia) 1h02'48''. S3. Alberto Casadei (Fiamme Oro) 57'40''. S4. Matteo Baldacci (TTR) 1h01'54''. M1. Massimo Cigana (Eroi del Piave) 58'25''. M2. Cristiano Sgrazzutti (Udine Triathlon) 1h02'41''. M3. Francesco Zane (A3) 1h04'18''. M4. Renato Segat (Freetime Triathlon) 1h08'03''. M5. Andrea Lorusso (SBR 3Athlon) 1h17'16''. M6. Giuseppe Guariento (Venezia Triathlon) 1h17'53''.

Scarica il comunicato (PDF)