Silca Ultralite e Bressanone Nuoto: agosto a tutto triathlon e amicizia

Vittorio Veneto,
Silca Ultralite e Bressanone Nuoto-667x375
Silca Ultralite e Bressanone Nuoto-667x375

Un’estate a tutto triathlon ed amicizia per i giovani e i giovanissimi di Silca Ultralite Vittorio Veneto. Nel mese di agosto infatti, dopo il grande successo riscosso nel 2016, si è svolto il gemellaggio con il Bressanone Nuoto.

Nata da una felice intuizione di Serena Tonon, Aldo Zanetti e delle triathlete Manuela e Daniela Janesi, i più giovani delle due società veneta e altoatesina, hanno condividono due settimane di allenamenti, esperienze di sport, convivialità e amicizia.

L’iniziativa si è concretizzata grazie alla disponibilità dei familiari dei giovani atleti che si ospitati reciprocamente nelle due località, permettendo ad entrambe le squadre di allenarsi in luoghi diversi e scambiarsi esperienze ed emozioni in italiano e in tedesco, in quello che è stato anche uno gemellaggio interculturale. Per quanto riguarda le sedi di allenamento nel trevigiano, gettonatissimo il lago di Revine, che per anni ha ospitato campionati italiani e rassegne internazionali, come gli Europei, e che nei giorni scorsi si è tornato a rianimare di tanti triathleti, con una certa sorpresa di villeggianti e cittadini, tanti triathleti.

Dopo tanti allenamenti e gite il gemellaggio si è concluso con l’uscita in Val di Sella, con visita ad Arte Sella, un parco di Land Art. “Ci siamo lasciati con la richiesta dei ragazzi di ritornare anche il prossimo anno – dice Serena Tonon – voglio concludere questa esperienza, apprezzata da tutti, con un’affermazione di una mamma, ovvero che grazie a questa iniziativa i genitori del Bressanone hanno potuto conoscersi meglio e la società è diventata ancora più unita. Credo che la stessa affermazione valga per Silca Ultralite. Ringrazio tutti i genitori ospitanti e le famiglie che si sono aggregate pur non avendo ospiti in casa portando la loro compagnia e il loro entusiasmo. In particolare un grazie ad Aldo che mi ha supportata con la sua disponibilità e ha fatto sì che le mie iniziative siano state più entusiasmanti di quanto avevo in mente”.