Il giavellotto di Norbert Bonvecchio a 79.80 metri al 26° Meeting Città di Conegliano

Conegliano,
Il giavellotto di Norbert Bonvecchio-667x506
Il giavellotto di Norbert Bonvecchio-667x506

È ancora il giavellotto a regalare le emozioni più grandi al 26° Meeting Città di Conegliano (TV). Ieri, venerdì 16 giugno, Norbert Bonvecchio (Atletica Trento) al sesto e ultimo lancio, piazza il colpo vincente a 79.80 metri. Una misura che migliora il record della manifestazione, che apparteneva a Roberto Bertolini (Fiamme Oro) grazie al 79.63 siglato nel 2015. Proprio quest’ultimo, in serata, prima della stilettata vincente del trentino a quasi 80 metri, aveva ingaggiato un duello con Antonio Fent (Carabinieri). Al secondo turno il trevigiano, beniamino di casa Silca, aveva piazzato un 76.11 (per lui alla fine tutti e 6 i lanci sopra i 70 metri), il poliziotto aveva risposto con 76.52. Ma, appunto, all’ultima occasione, Bonvecchio, già vincitore nel 2016 con 79.21 (che allora gli valse il minimo per gli Europei di Amsterdam), si è preso vittoria e Trofeo Toni Fallai, seconda misura della carriera e primato stagionale italiano assoluto. Per lui anche l’applauso più grande del pubblico. Ancora una volta, dunque, la pedana coneglianese si è confermata fortunata per la specialità (oggi sopra i 70 metri, con 72.32, anche il rumeno George Catalin Zaharia). A premiarli, Carlo Sonego, tutt’ora primatista italiano della specialità con 84.60. Sul podio anche Fabio Chies, alla prima uscita da nuovo sindaco coneglianese.

“Arrivo da un periodo, sia in ambito lavorativo che in ambito atletico, non molto felice – ha commentato appena dopo il lancio vincente, Bonvecchio – era tanto che non lanciavo, ho scelto di rientrare proprio a Conegliano in un meeting che mi porta fortuna. Nonostante i primi lanci, mi sentivo bene. Ero fiducioso. E all’ultimo lancio è arrivato quello giusto. È sempre stimolante gareggiare con Bertolini e Fent. Ci ritroveremo in pedana, tra due settimane, per i campionati italiani per una nuova sfida”.

Anche al femminile, bel risultato di Zahra Bani (Fiamme Azzurre) che migliora il record del meeting con 58.52, avendo la meglio sulla slovena Bernarda Letnar per metà gara in testa con 53.49. Passando alla pedana del peso, oltre i 19 metri Daniele Secci (Fiamme Gialle) che vince la gara con 19.38.

Di valore anche le prestazioni del mezzofondo: Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) è il più veloce negli 800 in 1’47”54 (seconda prestazione italiana dell’anno), tanto da lasciarsi alle spalle il keniano Alexander Sampao (1’47”62) e Francesco Conti (1’48”54). Nell’ultima gara della giornata, dominio del keniano Philimon Maritim nei 3000 con 7’55”33, altro record del meeting.

Tra i risultati, nell’asta si vola oltre i 4 metri con Elisa Molinarolo (G.A. Aristide Coin Venezia 1949) che sale a 4.20, nei 100 netta vittoria di Jacques Riparelli (Aeronautica Militare) in 10”54.

“Ancora una volta il Meeting Città di Conegliano ci ha regalato grandi emozioni – ha sottolineato Francesco Piccin, presidente di Atletica Silca Conegliano – il giavellotto è diventato ormai il nostro marchio di fabbrica, la pedana coneglianese esalta gli atleti e permette prestazioni di rilievo. C’erano davvero tutti i migliori. Sono molto soddisfatto anche per i risultati del mezzofondo, con belle gare assemblate dal direttore tecnico Migidio Bourifa. Un grazie agli sponsor e ai volontari che con grande generosità si sono adoperati per rendere possibile questa manifestazione”.

Accanto ad Atletica Silca Conegliano, per il 26° Meeting Città di Conegliano (che ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Treviso e il patrocinio e il contributo del Comune di Conegliano e della Regione Veneto, oltre all’approvazione della Fidal) ci sono Maratona di Treviso Scarl e i partner dedicati Silca Spa, Banca Prealpi, Elmec, Borgoluce, Best Western Hotel Canon d’Oro, Gammasport, Saccon Gomme, De Coppi, Méthode, Bottega Spa, Reale Mutua, Arti Grafiche Conegliano, Cantine Bellussi, Piovesana Biscotti e crackers, Pasta Sgambaro, San Benedetto, Emporio Occhiali Fardin, Chisini Attrezzature Edili, Seripiave, Gruppo Argenta.

Per resoconto, foto e video visitare il sito internet www.atleticasilca.it , la pagina Facebook “Atletica Silca” e il canale You Tube “Atletica Silca Conegliano”.

Al seguente link selezione di foto CREDIT BOLGAN

https://www.dropbox.com/sh/bxs02mtz59vts6o/AAAoWlJA2NmXXvarK4fFZzgfa?dl=0

CLASSIFICHE 26° MEETING CITTà DI CONEGLIANO

MASCHILI. 100 (-0.2): 1. Jacques Riparelli (Aeronautica Militare) 10”54, 2. Matteo Bonora (Team Treviso) 11”02 (-0.3), 3. Marco Martini (Riccardi Milano 1946) 11”08 (-0.2). 800: 1. Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) 1’47”54, 2. Alexander L. Sampao (KEN) 1’47”62, 3. Francesco Conti (Atletica Imola Sacmi Avis) 1’48”54, 4. Mattia Moretti (Carabinieri) 1’48”63, 5. Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli) 1’48”65.  3000: 1.  Philimon K. Maritim (KEN) 7’55”33, 2. Stefano Guidotti Icardi (Cus Torino) 8’06”50, 3. Abdelmjid Ed Derraz (S.S. Vittorio Alfieri Asti) 8’09”13. 400 hs: 1. Moustap Crespi Tounkara (SEN/Athletic Club 96 Alperia) 52”39, 2. Mateo Parlov (CRO) 52”66, 3. Giovanni Mastrippolito (S.E.F. Virtus Emilsider) 54”31. Peso: 1. Daniele Secci (Fiamme Gialle) 19.38, 2. Andrea Caiaffa (Fiamme Oro) 18.24, 3. Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) 16.52. Giavellotto: 1. Norbert Bonvecchio (Atletica Trento) 79.80, 2. Roberto Bertolini (Fiamme Oro) 76.52, 3. Antonio Fent (Carabinieri) 76.11, 4. George Catalin Zaharia (ROM) 72.32. Lungo: 1. Alessio Guarini (Fiamme Oro) 7.29 (0.0), 2. Jacopo Zanatta (Silca Ultralite) 7.21 (0.0), 3. Marko Pestic (CRO) 6.89 (0.0).

FEMMINILI. 100 (-0.4): 1. Abigail Gyedu (Atl. Brescia 1950) 12”09, 2. Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) 12”21, 3. Elisa Paiero (Atl. Brugnera Friulintagli) 12”23.  800: 1. Camilla Feliciani (Atl. Pietrasanta Versilia) 2’09”58, 2. Sintayehu Vissa (Gs Valsugana Trentino) 2’10”29, 3. Ralista Nenko Mihaylova (Calcestruzzi Corradini Excels.) 2’11”20. 1500: 1. Marusa Mismas (SLO) 4’23”08, 2. Cavaline Nahimana (BDI/Free-Zone) 4’23”53, 3. Valentina Bernasconi (Atletica Mogliano) 4’26”49.  400 hs: 1.  Sanda Belgyan (ROM) 59”19, 2. Jessica Peterle (Us Quercia Trentingrana) 1’00”00, 3. Valentina Juric (CRO) 1’00”27. Alto: 1.  Lucija Cvitanovic (CRO) 1.65, 2. Stefanì Barbiero (Atletica Riviera del Brenta) 1.65. Asta: 1. Elisa Molinarolo (G.A. Aristide Coin Venezia 1949) 4.20, 2. Tatiana Carne (Fiamme Azzurre) 4.00, 3. Virginia Scardanzan (Silca Conegliano) 3.70. Peso: 1.  Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) 17.04, 2. Laura Bordignon (Fiamme Azzurre) 14.92, 3. Francesca Stevanato (Atletica Brescia 1950) 14.01. Giavellotto: 1.  Zahra Bani (Fiamme Azzurre) 58.52, 2. Bernarda Letnar (SLO) 53.49, 3. Pascaline A. Adanhouuegbe (BEN) 49.92.